Come aumentare l’E-A-T score con i social media?

Come aumentare EAT score

EAT (Score) è l’acronimo di casa Google, che sta per Esperienza, Autorevolezza e Affidabilità di un determinato brand. L’algoritmo EAT è un sistema per valutare la bontà delle pagine internet di un sito. Queste otterranno un punteggio che contribuirà a determinare il loro posizionamento sulle SERP (Pagine di ricerca). Ciò vale per tutti i tipi di attività, anche per quelle a carattere locale, con particolare riferimento ai settori sanitari e finanziari.

Cosa sono Esperienza, Autorevolezza e Affidabilità?

Cosa significa l’acronimo E-A-T? La lettera ‘E’ sta per ‘Esperienza’, quando i contenuti offerti dalla tua pagina sono stati realizzati da autori competenti in materia. La ‘A’ indica l’Autorevolezza e si riferisce al fatto che esperti di settore abbiano citato le tue pagine web. La ‘T’ sta per ‘Trustworthiness’, ossia ‘Affidabilità’ di un asset digitale se il contenuto che hai pubblicato è sicuro e aggiornato.

Con l’algoritmo EAT, Google mira a proteggere i suoi utenti da contenuti nocivi, pieni di informazioni false o poco accurate. L’obiettivo è garantire la presenza tra i primi risultati di ricerca di pagine verificate, sicure e utili.

Ecco i nostri consigli per usare i social media come volani per aumentare il tuo E-A-T score e ottenere buoni posizionamenti su Google.

1.   Usa i social per fare un identikit delle tue buyer personas

Le buyer persona sono le rappresentazioni immaginarie dei tuoi possibili clienti.

Conoscere bene la propria audience significa intercettarne bisogni, dubbi, interessi e centrare il bersaglio di un’efficace comunicazione. Per farlo, puoi scoprire le caratteristiche delle persone che orbitano intorno alla tua attività studiando gli insight delle tue pagine social. Chi sono i tuoi follower? A che fascia di età appartengono? Che interessi hanno? Sono sposati o single? Che livello di istruzione posseggono?

Conoscere le persone a cui ti rivolgerai è la chiave per realizzare una strategia di comunicazione user centered , ossia centrata sull’utente. Comprendere qual è il giusto tone of voice che devi adottare ti permetterà di guadagnare punti in termini di autorevolezza. Usando uno stile di scrittura pertinente rispetto al tuo settore, guadagnerai la stima degli influencer della tua nicchia. Ecco che l’algoritmo EAT potrà premiarti in quanto autorevole, affidabile ed esperto. Il risultato? Un posizionamento migliore sulle pagine di ricerca di Google.

2.   Cura l’autorevolezza dei contenuti social media

I social media sono uno dei tuoi migliori canali di comunicazione sul web. Fare in modo che i contenuti presenti siano di qualità, ricchi di informazioni davvero utili per gli utenti è un valore aggiunto da non trascurare.

Cosa devi fare? In primis, scegli i social media più adatti alla tua nicchia. Potrebbe essere Facebook, Instagram, LinkedIn, Twitter o altri ancora. Assicurati di inserire nella pagina informazioni i contatti affinché gli utenti possano percepire come affidabile la tua attività. Infine, bisogna che le tue pubblicazioni siano costanti.

Crea una routine nel ritmo con cui condivisi i post, fidelizzerai maggiormente le persone interessate. Se non hai molto tempo, un modo semplice per programmare i post da pubblicare è quello di utilizzare uno strumento per velocizzare le condivisioni. Puoi gestire tutti i tuoi canali social da un unico pannello, monitorare gli insight, rispondere in modo agile ai commenti e ai messaggi in direct e creare un calendario editoriale da condividere col tuo team.

Tra i software più importanti, c’è SocialPilot, in grado di aiutare anche le imprese locali grazie alla possibilità di gestire Google My Business, oltre ai consueti social. Sendible è l’ideale se possiedi un blog e vuoi occupartene al meglio. Infine, c’è Hootsuite, strumento con una versione di prova davvero completa e l’integrazione della gestione di YouTube.

3.   Fai brand awareness con i social

Fare brand awareness significa migliorare la consapevolezza di un marchio, ossia fare conoscere con efficacia la propria attività. I social sono perfetti per questo scopo.

L’enorme bacino di utenti dei vari canali può essere raggiunto dai tuoi post. Questi, se realizzati a regola d’arte, si rivelano preziosi grimaldelli che fanno breccia nell’interesse dei consumatori sul web. I contenuti da pubblicare dovranno essere pertinenti rispetto alla tua attività, ricchi di valore in termini di utilità, e capaci al tempo stesso di intrattenere gli utenti dei social a caccia di evasione.

Facebook in particolare risulta essere un’eccellente opportunità per fare local marketing, ossia per promuovere sul web quelle attività a carattere locale. A questo proposito, ti suggeriamo di creare un profilo aziendale da cui gestire la tua pagina social, di modo da avere accesso a speciali funzionalità pensate per le aziende, soprattutto in termini di advertising o pubblicità a pagamento. Per quel che riguarda i tuoi contenuti, ti consigliamo di essere chiaro, diretto e di far comprendere immediatamente al tuo pubblico di cosa ti occupi e come puoi aiutarli. La consapevolezza di un brand locale passa infatti soprattutto per la trasparenza.

4.  Cerca una nicchia sui social media

Per lavorare sul fattore Autorevolezza, componente fondamentale del sistema EAT, focalizzati su un argomento in particolare.

Non essere generico. Punta a una nicchia ben definita, diventa esperto di un settore particolare. Se per esempio hai un’agenzia di viaggi, potresti scegliere di diventare un esperto in “viaggi a cinque stelle per gli over 40”. Fai in modo di coprire con i tuoi contenuti tutte le possibili domande della tua audience di riferimento riguardo all’argomento che hai scelto. Più sei dettagliato, più approfondita è la tua analisi più verrai premiato.

A considerarti esperto non sarà soltanto un freddo algoritmo di casa Google, ma anche quelle persone potenzialmente interessate ai tuoi servizi. Anche gli influencer di settore potrebbero essere interessati alle tue competenze e chiederti interviste e commenti. Si chiama USP (Unique Selling Proposition) l’insieme delle caratteristiche che ti distinguono dagli altri. Dove si rivela il carattere unico della tua attività? Perché i tuoi vecchi clienti hanno scelto proprio te? Se ad esempio hai una parrucchiera puoi specializzarti in una tecnica particolare e diventare esperto in quella nicchia.

5.   Incoraggia il rilascio di commenti e recensioni

Eppure solo la signora Maria, grazie alla sua genuinità, è riuscita a diventare la chiave del feedback di chi ha già acquistato da te sono decisivi per farti scegliere dai nuovi clienti.

Le valutazioni positive infatti sono potentissime nell’infondere fiducia nei tuoi visitatori indecisi. Anche in questo caso, Google EAT valuta come utili i casi in cui un’azienda sul web possegga molte recensioni favorevoli. Si tratta di un’attività che lavora bene, che soddisfa i suoi clienti e che va premiata con un migliore posizionamento sulle SERP. È quindi importante incoraggiare i propri utenti a farsi lasciare una recensione o un commento.

I social in questo senso sono ottime piattaforme in cui proporre alla propria platea sconti e bonus per coloro che lasceranno un feedback. L’importanza del passaparola e delle recensioni è ancora oggi molto forte. I vecchi clienti che si sono trovati bene consigliano una data attività ai nuovi. Il sistema è antico: il passaparola ha da sempre decretato il successo di un’azienda. Oggi sono cambiati i canali di comunicazione, che si sono fatti digitali. Pagine social, siti web, Google My Business, piattaforme come TripAdvisor sono i luoghi in cui ci si scambia opinioni sull’esperienza presso un certo rivenditore o professionista.

Conclusioni

Ottenere un ottimo EAT score è decisivo perché la tua attività sia tra le prime posizioni del motore di ricerca Google.

Questo vale anche per le aziende che rispondono a query (domande digitate nella barra di ricerca) locali. I social sono mezzi di comunicazione efficaci per aumentare esperienza, autorevolezza e affidabilità delle tue pagine, perché si interfacciano direttamente con gli utenti. Realizzare un’efficace comunicazione social network è un processo delicato che può essere reso più agevole dall’utilizzo di speciali strumenti per il social media marketing.



Iscriviti alla Newsletter

Perché iscriversi alla Newsletter?

Per essere il primo a poter leggere i nostri nuovi articoli. Per ricevere le nostre offerte per lanciare la tua attività locale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *