Vai al contenuto

Cos’è il Metaverso, come funziona e come può essere usato per le attività locali?

Metaverso

Il Metaverso è sulla bocca di tutti, ma pochi conoscono davvero il significato di questo termine e ancora meno gli effetti esplosivi che il Metaverso avrà nei prossimi anni per qualsiasi azienda, anche per la tua attività geolocalizzata.

Scopri con noi cos’è il Metaverso e seguici nella Genesi di questo misterioso nuovo mondo che può stravolgere i rapporti di forza tra piccole e grandi aziende.

Metaverso facile

Universo Vs. Metaverso

Il Metaverso è un mondo “parallelo”, autonomo e completo: è uno spazio nel quale si muovono individui virtuali e oggetti che non possono essere studiati dalla scienza. Al contrario, l’Universo del quale parliamo normalmente è uno spazio indefinito ma che contiene tutto quanto viene scoperto e studiato dalla scienza. E’ la realtà fisica.

Quindi il Metaverso è un mondo completo, anzi “i metaversi”, perchè si parla di tanti metaversi differenti, tra i quali quello di Meta – Facebook. Sono mondi completi nei quali si muovono e interagiscono rappresentazioni virtuali di persone (avatar) in spazi definiti: gli avatar fanno uso di oggetti virtuali esattamente come le persone fisiche e questi beni virtuali vengono comunemente scambiati per mezzo di criptovaluta.

Insomma, quando parliamo di Metaverso intendiamo tecnologie diverse interconnesse e interoperabili (VR, AR, MR, unite anche alla normale realtà fisica) che un giorno ci permetteranno di spostarci da un Metaverso all’altro con il nostro avatar, fare acquisti basati sullo scambio di NFT, incontrare altri avatar di parenti, amici e colleghi che si trovano a migliaia di chilometri da noi. E non solo…

Anche la finanza internazionale viene solleticata dalle prospettive di fenomenali guadagni derivanti dallo scambio di criptovalute. E ogni Metaverso ha la sua criptovaluta, con profili di rischio di investimento elevatissimi.

Realtà Virtuale, Realtà aumentata, Realtà Mista

VR, AR, MR sono tre sigle che troviamo sempre al centro di ogni discorso legato al Metaverso. E’ per questo importante comprenderne bene le differenze fondamentali.

La Realtà Virtuale fa uso di visori 3D che ci fanno entrare in un ambiente realistico e immersivo, basato su rappresentazioni tridimensionali e con una notevole capacità di interazione con quel mondo virtuale, per mezzo di sensori di vario genere. La Realtà Virtuale è nata con il gaming e i simulatori di vario genere, usati spesso anche a scopo professionale. Il più popolare visore VR attualmente sul mercato è l’OCULUS QUEST 2.

La Realtà Virtuale ci immerge in un mondo tridimensionale completamente diverso da quello fisico, ma estremamente realistico. Se non vi è una compenetrazione di mondo fisico non parliamo di Metaverso quando indossiamo un visore 3D ma di semplice realtà virtuale.

La Realtà Aumentata, invece, utilizza un approccio totalmente differente: per mezzo di occhiali capaci di generare rappresentazioni olografiche e tridimensionali (ma anche tramite apparecchiature più elementari come la videocamera di un normale smartphone) possiamo continuare a vedere e percepire il mondo fisico, ma vengono inseriti elementi esterni e virtuali con i quali possiamo interagire. Il famoso gioco Pokemon GO viene spessp citato come esempio di Realtà Aumentata ma nella realtà le applicazioni professionali della Realtà Aumentata sono numerosissime.

La Realtà Mista , infine, viene talvolta anche chiamata ibrida: si tratta di una totale compenetrazione tra mondo fisico e mondo virtuale per arrivare alla creazione di una realtà “parallela” dove ritroviamo persone e oggetti a noi noti, riprodotti sotto forma di avatar e modelli tridimensionali che si muovono in tempo reale. Questo è il mondo del Metaverso: un ambiente virtuale nel quale si fondono tutti gli elementi reali e virtuali della nostra vita.

La realtà mista ci permette, per fare un esempio, di assistere in modalità virtuale al concerto in diretta di un cantante reale. O di ritrovarsi seduti a discutere di lavoro in una sala riunione virtuale con gli avatar di colleghi che si trovano a migliaia di chilometri di distanza. O, ancora, di fare acquisti di oggetti virtuali, pagandoli nella criptovaluta propria del Metaverso nel quale ci troviamo.

Quindi non è il tipo di visore che ci porta a vivere la realtà mista e il Metaverso, ma la possibilità di vivere nella realtà parallela le esperienze comuni del mondo fisico e in tempo reale. Ecco come funziona il Metaverso in sintesi.

Per comprendere ancora meglio la differenza tra VR, RA e RM ti invitiamo a visionare il nuovo video del canale Youtube Metaverso Facile.

Il metaverso e le PMI

Il Metaverso utilizza tecnologie complesse che richiedono elevato potere computazionale, ma i visori disponibili sul mercato sono alla portata di tutti e offrono notevoli prestazioni. Per questo, siamo convinti che molte attività locali e molti professionisti potrebbero prendere in considerazione l’uso del Metaverso per la loro attività lavorativa.

Quindi cosa devi fare? Per prima cosa, devi imparare a conoscere la realtà virtuale del Metaverso, ad esempio il mondo di Meta con il visore Oculus Quest 2. Ciò che proverai, visitando il mondo virtuale di Meta, ti riempirà di stupore e anche di nuove idee. Se sei un appassionato gamer, probabilmente sarai avvantaggiato già in partenza, perché la base delle esperienze del Metaverso si trova nei mondi virtuali del gaming.

Qui di seguito trovi alcuni spunti interessanti su come implementare la realtà virtuale e il Metaverso nella tua attività lavorativa quotidiana. Sono solo degli spunti e siamo certi che saprai farne uso per espandere le tue conoscenze sulle nuove tecnologie.

La realtà virtuale come intrattenimento
meta e oculus

Che tu sia un giostraio o il proprietario di un salone di estetista, la Realtà Virtuale è una eccellente forma di intrattenimento per i tuoi clienti e anche un modo per dimostrare che sei al passo con i tempi. Un visore VR dal costo di poche centinaia di euro, infatti, può essere motivo di stupore e meraviglia per i tuoi clienti in sala di attesa.

La realtà virtuale per la presentazione di progetti

Presentare progetti di arredamento in 3D, mostrare gli interni di un’abitazione in vendita, volare in forma virtuale sopra a città e all’interno di monumenti storici e musei

Qui parliamo di un approccio alle nuove tecnologie che può lanciare la tua attività in una nuova dimensione. La realtà virtuale e il Metaverso, infatti, possono facilmente diventare un tipo di USP (Unique Selling Proposition), ossia l’insieme delle caratteristiche che ti distinguono dagli altri. Dove si rivela il carattere unico della tua attività? Ad esempio, nella possibilità di mostrare in sede tramite un visore 3D gli ambienti di un abitazione in vendita, se sei un agente immobiliare. Immagina quanto tempo risparmierai tu e il tuo cliente visitando virtualmente l’immobile, invece che perdere giornate in appuntamenti.

Oppure immaginiamo un’agenzia di viaggi in grado di mostrare le località proposte al cliente e gli hotel in modalità immersiva e 3D. Non ci sarà più storia per i tuoi concorrenti che utilizzano il vecchio catalogo cartaceo con foto di scarsa qualità.

Infine, considerato che a breve i visori 3D diventeranno un oggetto di uso comune, hai mai pensato di poter un giorno eliminare l’ufficio fisico nel quale accogli normalmente i tuoi clienti, convertendo tutto all’ambiente virtuale, ad esempio grazie a Horizon Workrooms di Meta?

Le nuove professioni per le PMI legate al Metaverso

Fino a qui abbiamo parlato di Metaverso e Realtà Virtuale come supporto per le attività locali, quindi un elemento per arricchire l’esperienza del cliente e renderci diversi rispetto ai concorrenti.

Ma il Metaverso riserva nuove eccellenti opportunità di lavoro per i professionisti e le PMI. Non è necessario essere una multinazionale, infatti, per avere un proprio ruolo all’interno del metaverso.

Nel Metaverso di Meta, infatti, operano migliaia di creators (creatori di contenuti e grafica) e developers (programmatori e sviluppatori) attivi nei più svariati settori. Sei certo che la tua attività non possa essere (almeno in parte) trasferita all’interno del Metaverso?

Meta, del resto, ci spiega chiaramente che il Metaverso sarà “un progetto collettivo che va ben oltre la singola azienda. Sarà creato da individui sparsi in tutto il mondo e sarà un mondo virtuale aperto a tutti“.

Per questo, voglio raccontarti la storia di chi ha trasferito le proprie competenze nel Metaverso con successo, augurandomi che ti sia di ispirazione.

Designs for textiles entra nel Metaverso

Nick è specializzato da oltre 25 anni nella creazione di disegni di tessuti di ogni tipo e l’attività è tradizionalmente orientata al B2B: sono suoi clienti i fashion designer, le aziende tessili e altre realtà industriali.

Nel 2020 inizia ad avvicinarsi al mondo dei tessuti 3D, quando il Metaverso è ancora semisconosciuto. L’esigenza di produrre rendering tridimensionali è dettata dal fatto che molti clienti si trovano dall’altra parte del pianeta e quindi solo una visione particolarmente dettagliata e realistica delle texture può facilitare le vendite dei modelli di tessuto.

Ma con l’arrivo di Meta, Nick compieunl passo successivo: i tessuti che crea in 3D possono diventare favolose creazioni da utilizzare nel Metaverso, senza alcuna produzione di un tessuto fisico.

Gli avatar, infatti, necessitano di abbigliamento esattamente come le persone e l’unicità dell’avatar è fondamentale per la propria presenza nel Metaverso: il nostro avatar dovrà essere vestito in maniera differente a seconda delle circostanze nelle quali ci troveremo.

Adesso i tessuti e le creazioni di Nick sono pronti ad affrontare il WEB 3.0 attraverso gli NFT dei quali abbiamo parlato poco fa: i NON-FUNGIBLE TOKEN, in effetti, rappresentano la garanzia di unicità e proprietà di una creazione virtuale (tessuto, disegno, composizione musicale, testo o qualsiasi altra opera dell’ingegno umano).

Attraverso gli NFT viene sancita la proprietà digitale di un bene virtuale ed è possibile la vendita di qualsiasi tipo di creazione dietro pagamento in criptovaluta, quella propria del mondo Metaverso nel quale questi beni virtuali sono stati messi in vendita.

Ecco come un’attività fisica è stata trasferita nel mondo del Metaverso con investimenti davvero modesti ma con competenze che devono essere certamente all’altezza delle sfide tecnologiche del mondo virtuale.

Conclusioni

Il Metaverso riguarda il futuro di tutti noi. Quindi anche quello dei professionisti e delle attività locali e parliamo nuovamente di Local Marketing Integration

E’ importante affrontare con interesse le nuove tecnologie del WEB 3.0 e e imparare come funziona il Metaverso per essere i primi innovatori del proprio settore. La tua attività, qualsiasi essa sia, sarà prima o poi interessata almeno in parte dalle nuove tecnologie legate alla Realtà Mista. Ricordati che nel Klondike guadagnavano di più i venditori di pale per scavare la terra rispetto ai cercatori d’oro! Quindi dipende solo da te aprirti alle nuove tecnologie ed essere primo tra i tuoi concorrenti. E speriamo che questo articolo ti spinga a farlo. Se vuoi imparare qualcosa di più sul Metaverso siamo a tua disposizione e saremo felici di rispondere alle tue domande.

.



Iscriviti alla Newsletter

Perché iscriversi alla Newsletter?

Per essere il primo a poter leggere i nostri nuovi articoli. Per ricevere le nostre offerte per lanciare la tua attività locale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.